Inbound Marketing

Il nostro Inbound marketing è una strategia di marketing centrata sull’essere rintracciati dai clienti (outside-in) andando a sostituire la modalità tradizionale, ossia l’Outbound Marketing (inside-out),  che è imperniata, invece, su un messaggio rivolto direttamente al cliente, strategia ormai non più utilizzata dal Web Marketing. 

Inbound Marketing 7.jpg

Inbound Marketing

Con lo sviluppo di Internet nasce anche l’Inbound Marketing, utilizzando strategie meno costose, una gestione semplice, tutto misurabile con strumenti reperibili sul web. L’insieme di questi strumenti è chiamato Inbound Marketing.

Da quella che era una strategia di comunicazione Business to Consumer, dall’azienda al consumatore, si è passati ad una comunicazione tra pari: azienda e consumatore dialogano direttamente grazie anche alle possibilità offerte dai Social Media e dalle diverse piattaforme online.

Queste note teoriche diventano immediatamente comprensibili per le aziende: spontaneamente l’utente diventa cliente e da cliente poi influenza con i propri gesti, con le proprie scelte ed i commenti, non solo le scelte di altri utenti, ma anche la vita stessa dell’azienda.

Inbound Marketing 8.jpg

Contenuto, tempo e spazio

Il principio di base è quello di creare contenuti di qualità che siano rilevanti per il proprio target di riferimento e mostrarli al momento giusto. Offrendo contenuto rilevante per il target che naviga sul web, si crea un meccanismo naturale per cui l’utente prova interesse e viene ingaggiato per diventare un promotore del business, qualora si sia trovato bene.

Inbound Marketing 9.jpg

Le sei leve fondamentali

Il metodo dell’Inbound Marketing può essere facilmente applicato online e funziona perché si serve degli strumenti giusti per proporre il contenuto ideale nel momento in cui è presente sul canale scelto per informarsi o intrattenersi online. La strategia può essere riassunta in sei punti:

  • Creazione di contenuti di qualità 
    I contenuti prodotti dall’azienda devono essere originali, informativi o descrittivi a seconda delle necessità.
  • Distribuzione dei contenuti online
    Una volta inseriti, i contenuti devono essere distribuiti sui canali che raggiungono e attraggono il target scelto.
  • Declinazione dei contenuti in base ai canali
    Molti saranno i canali sui quali verranno veicolati i contenuti. Allo stesso modo, i contenuti devono essere declinati in base alla caratteristica del mezzo sul quale saranno mostrati al consumatore.
  • Personalizzazione dei contenuti
    I contenuti devono avere le caratteristiche tecniche del mezzo che li ospita, ma anche in base al target che li visualizza. Dall’analisi delle statistiche si può risalire agli interessi dei diversi segmenti.
  • Integrazione delle attività
    La creazione e la personalizzazione dei contenuti, la scelta di canali e l’analisi delle scelte del target funzionano solo come parte di una strategia unica e in divenire, che si adatta ai cambiamenti della rete.
  • Promozione naturale affidata al cliente
    Il ciclo di comunicazione non si conclude con l’acquisto da parte dell’utente e con il suo trasformarsi in cliente, ma comincia una nuova vita, un ciclo di ritorno, proprio grazie al cliente che sarà il vostro primo comunicatore.

Inbound Marketing 3.png

La metodologia

Per l’Inbound Marketing, la metodologia d’azione può essere riassunta in quattro fasi corrispondenti all’esperienza completa. La quattro fasi sono:

social.jpg

Attrai

La tua azienda non ha bisogno di attrarre comuni visitatori, ma persone interessate che potrebbero trasformarsi in clienti. Quali sono i principali canali di comunicazione per far sì che si inneschi l’attrazione?

SITO WEB E BLOG
Le pagine web sono la vetrina della struttura, mentre il blog è la leva che offre ai visitatori un contenuto che li attrae e li porta verso il sito web.

SEO
Occorre proporre contenuti pertinenti per le chiavi di ricerca del contesto di riferimento diretto e indiretto.

SOCIAL MEDIA
Utili per ampliare la diffusione di contenuti rilevanti, il luogo virtuale ideale per interagire con i propri consumatori e con i potenziali clienti.

Content Marketing 5

Converti

Una volta che avrete catturato l’attenzione, dovrete far sì che diventi un cliente e che compia un’azione per mostrare l’interesse e poter essere ricontattato.

CALL TO ACTION
Leva principale per generare conversioni e deve essere visibile su bottoni, banner o landing pages. E’ ciò che porta l’utente a lasciare i propri contatti in cambio di un invito (webinar, guida, sconto, gadget, etc.).

FORM
Il form di contatto è il mezzo per ottenere il bene fondamentale, i contatti. Fate in modo che il form sia completo e sia il più semplice possibile.

CONTATTI
Sono il bene più prezioso. Abbiatene cura e conservateli gelosamente in un database!

banner01.jpg

Chiudi

Una volta che avrete attratto l’utente e lo avrete trasformato in potenziale cliente, occorre che diventi effettivo. Come fare?

CRM
Sfruttate i sistemi di CRM per muovervi in modo agile attraverso i canali più indicati per ognuno.

REPORT
Un sistema di analisi integrato con il CRM permette di capire quali mosse portano i migliori risultati. Il tutto in tempo reale!

E-MAIL MARKETING
Cosa succede se un potenziale cliente ha compiuto delle azioni senza diventare poi un cliente effettivo? E-mail mirate con contenuto rilevante potrebbero convincerlo.

Inbound Marketing 13.jpg

Fidelizza

Uno tra gli assiomi dell’Inbound Marketing è certamente quello della fidelizzazione. Una volta che l’utente ha compiuto l’azione e ha lasciato un commento, questo non vuol dire che il processo sia completo. Per la teoria dell’Inbound Marketing la fase Delight è una tra le più importanti perché continua a mantenere vivo il legame azienda – cliente con diversi strumenti di Engagement:

SONDAGGI
Con un sondaggio potete chiedere come è stata la sua esperienza e come vorrebbe migliorarla, quali aspetti desidera modificare.

CONTATTI
Non dimenticatevi del vostro cliente! Coccolatelo con un messaggio di saluto, una e-mail dedicata con proposte rilevanti in base ai suoi interessi, uno sconto dedicato.

SOCIAL MONITORING
Monitorare costantemente i commenti, i like e le opinioni dei vostri clienti sulle principali piattaforme Social.